COMPRENDERE IL LIGTING FACCIALE
(RITIDECTOMIA)

 

L'invecchiamento del viso è inevitabile. Col passare degli anni, la pelle inizia a perdere la sua elasticità, cedendo sulla faccia e sul collo. Iniziano ad apparire le rughe perioculari (zampe di gallina). Le linee fini della fronte diventano rughe e gradualmente peggiorano trasformandosi in solchi profondi. Le linee delle guance si infossano e compare il doppio mento con evidenti solchi nel collo. La predisposizione genetica, le abitudini personali, il peso della forza di gravità e l'esposizione solare contribuiscono all'invecchiamento del volto. Considerando che l'età media della popolazione è cresciuta, è facile comprendere la ragione per cui la ritidectomia sia diventata la terza procedura più richiesta in tutta la chirurgia plastica facciale. Se ti stai chiedendo come la ritidectomia, o come viene chiamato più comunemente il lifting facciale, potrebbe migliorare la tua immagine e la tua autostima, devi sapere come si esegue il lifting facciale e cosa ti puoi aspettare da questa procedura. Questo sito può aiutarti ad avere le opportune informazioni di cui hai bisogno per iniziare a considerare la chirurgia facciale del lifting. Il successo della chirurgia plastica estetica è il risultato di un buon rapporto fra paziente e chirurgo. La fiducia si basa su realistiche aspettative e sulla precisa specializzazione medica e si sviluppa durante la visita prima di un intervento chirurgico. Il tuo chirurgo può rispondere alle specifiche domande riguardo alle tue necessità.

 

 

IL LIFTING FA AL CASO TUO?

 

Come tutta la chirurgia plastica estetica, una buona salute e realistiche aspettative sono i requisiti essenziali.
Comprendere i limiti della ritidectomia è importante ed una stabilità psicologica è fondamentale. Non c'è un ideale in un lifting facciale. Piuttosto l'obiettivo è migliorare l'immagine di tutta la cute del viso. Il tipo di pelle, la razza, il grado di elasticità dei tessuti, la guarigione individuale, la struttura ossea di base e realistiche aspettative, sono fattori che dovrebbero essere discussi prima dell'intervento chirurgico. Questa procedura viene eseguita in pazienti con un'età tra i 30 e gli 80 anni. Il lifting facciale non può arrestare il processo d'invecchiamento, nemmeno può far tornare indietro l'orologio del tempo. Quello che si può fare è aiutare l'immagine del tuo viso ad essere migliore, donandoti un aspetto fresco di buona salute e più giovane. Una parte del beneficio è che molti pazienti incrementano la loro autostima. Prima di decidere per un lifting facciale, dovresti discutere con il tuo chirurgo plastico estetico se può essere utile associare anche altri interventi chirurgici (es. mento, collo, zigomi, blefaroplastica, trattamenti laser), allo scopo di ottenere il massimo risultato. Molti pazienti decidono di essere sottoposti ad una liposuzione del collo in associazione al lifting facciale, per rimuovere l'eccesso di grasso ed ottenere un esito migliore. Nel caso si debba correggere un importante difetto, potrebbero essere necessarie più procedure associate per ottenere il massimo risultato.

 

 

PRENDERE LA DECISIONE PER UN LIFTING

 

La tua scelta di un chirurgo plastico estetico qualificato è di primaria importanza. Durante la prima visita, il chirurgo esaminerà le strutture del tuo viso, il tipo di pelle, il colore e l'elasticità. Ti verranno scattate delle fotografie così che il chirurgo possa studiare il tuo viso. Devono essere esaminati anche i rischi individuali, specialmente quelli relativi al tuo stato di salute, come la pressione arteriosa, la tendenza a fare cicatrici, il fumo ed eventuali problemi di coagulazione.
Il chirurgo ti domanderà di raccontare la tua storia clinica (anamnesi), così come valuterà il tuo stato mentale ed emozionale nei confronti della chirurgia. Perché realistiche aspettative sono alla base del successo, saranno discusse le procedure chirurgiche ed i risultati. Dopo aver preso la decisione si procede con la ritidectomia, il chirurgo ti illustrerà la tecnica più indicata al tuo caso, il tipo di anestesia, la procedura chirurgica, un'eventuale altro intervento associato, i vantaggi, le possibili complicanze ed i relativi costi.

 

 

COMPRENDERE IL LIFTING

 

La chirurgia inizia con un'incisione nell'area temporale tra i capelli, subito sopra e davanti all'orecchio, per poi continuare attorno al lobo circondando l'orecchio prima di ritornare nel cuoio capelluto. La pelle viene sollevata verso l'esterno dopo che il chirurgo ha riposizionato e stretto i muscoli ed il tessuto connettivo. Una parte di grasso viene rimossa, come anche l'eccesso di pelle. Negli uomini l'incisione viene fatta coincidere con la linea naturale della barba. In tutti i casi, l'incisione viene eseguita nelle pieghe naturali della pelle allo scopo di essere invisibile. Dopo aver rimosso l'eccesso di cute, il chirurgo chiude le incisioni con un sottile filo di sutura, che facilita la guarigione senza che cadano i capelli nel punto dell'incisione. La durata dipende dal grado di estensione dell'intervento chirurgico, può variare dalle 2 alle 4 ore.

Quando la procedura viene eseguita in anestesia locale con sedazione, il paziente può avere alcuni disagi. Infatti molti chirurghi preferiscono eseguire quest' intervento in anestesia generale. Alla fine dell'intervento, il chirurgo applica una benda compressiva per proteggere l'intera area dove sono state eseguite le incisioni.

 

 

ASPETTATIVE DOPO L'INTERVENTO

 

Sebbene l'esperienza della maggior parte dei pazienti sia di avere pochi fastidi dopo l'intervento chirurgico, il chirurgo eseguirà delle medicazioni. Un certo grado di gonfiore e di lividi è inevitabile, ed il tuo chirurgo ti consiglierà di utilizzare del ghiaccio, comprimendo, per mantenere il gonfiore al minimo. Il bendaggio applicato sarà rimosso dopo 1-2 giorni. Il chirurgo ti istruirà anche su come mantenere la testa alta, evitando il più possibile gli sforzi fisici e ti dirà di riferire qualsiasi tipo di fastidio. Nonostante ci siano pochi rischi nella chirurgia del lifting facciale e tutti gli anni ne vengono eseguiti migliaia, alcuni rischi sussistono in ogni tipo di chirurgia.
In alcuni casi viene inserito un tubo di drenaggio durante l'intervento chirurgico che verrà rimosso dopo 1-2 giorni.
Tutte le suture di solito vengono rimosse entro 5-10 giorni.
I chirurghi generalmente raccomandano ai pazienti di evitare
vigorosi sforzi fisici. I pazienti dovrebbero preparare prima la famiglia per avere il sostegno necessario nel periodo postoperatorio. Solitamente è necessario un riposo a casa di circa 2-3 settimane, anche se molti pazienti tornano al lavoro entro 2 settimane. Solitamente le cicatrici dopo un certo periodo non si notano più. In alcuni casi vengono confuse con le pieghe naturali della pelle, nascoste dai capelli o in alcuni casi mascherate dal trucco.
La chirurgia plastica estetica fa il possibile per correggere i tanti difetti e i segni dell'invecchiamento prematuro che possono minare l'autostima. Attraverso il miglioramento della tua immagine, la chirurgia estetica ti può aiutare a sentirti meglio con te stesso. L'assicurazione generalmente non copre gli interventi chirurgici eseguiti per sole ragioni estetiche.

 
 
 
Rimozione tatuaggi, chirurgo plastico San Marino, Rimini, Cesena, Forlì, Ravenna, Pesaro, trattamenti laser.
[ND] web design      
realizzazione siti web Bologna